Una finitura gommalacca è stata utilizzata dai falegnami sin dai primi anni del 1800. La gommalacca non è tossica, può essere utilizzata come sigillante prima di applicare una macchia, può essere miscelata con quasi tutti i colori ed è facile da riparare in caso di danni derivanti dall’uso.

Detto questo, ci sono alcuni svantaggi nell’usare la gommalacca come finitura finale del legno; La gommalacca non regge bene al calore o all’acqua e si asciuga rapidamente quando viene applicata, il che induce molti falegnami a credere che applicare una finitura gommalacca adeguata possa essere difficile.

Come è fatta la gommalacca

La gommalacca deriva da una resina secreta da un insetto originario di alcune foreste nel sud-est asiatico. Questa secrezione di insetti viene raschiata dalla corteccia degli alberi e, una volta lavorata, assume la forma di piccole scaglie di colore marrone chiaro o arancione.

Per ottenere una finitura per la lavorazione del legno applicabile, questi fiocchi sono mescolati con alcool. I falegnami usano comunemente un rivestimento da due chili, cioè un rapporto di due libbre di scaglie di gommalacca per litro di alcol. La gommalacca premiscelata trovata nei centri domestici può essere di tre chili, ma può essere tagliata se lo si desidera.

Applicando Shellac

Esistono due metodi comunemente accettati per applicare la shellac: brushing e padding. Per spazzolare la gommalacca, utilizzare un pennello fine, naturale o con setole di porcellana. Usa un taglio di gommalacca da due o tre libbre e applica generosamente con tratti lunghi e lisci. Poiché la gommalacca si asciuga rapidamente, fai attenzione a evitare gocciolamenti o macchie durante l’applicazione perché, a differenza di altre finiture, probabilmente non avrai il tempo di sfiorare per eliminare l’imperfezione.

Imbottitura

Per applicare gommalacca con un tampone, utilizzare un pezzo pulito di mussola di cotone di peso medio. Appoggia una liscia e uniforme applicazione di gommalacca in un unico colpo lungo e uniforme.

Prima di iniziare ad applicare la gomma lacca, posizionare il taglio di gommalacca in una bottiglia da spremere. Spremere una quantità abbondante di gommalacca nel calzino per fungere da serbatoio. Quindi avvolgere la mussola attorno al calzino e tenere i bordi della mussola dietro il calzino. Schiacciando leggermente il pad dovrebbe consentire una piccola quantità di gommalacca filtrare attraverso la mussola. La gommalacca esposta sulla superficie della mussola del pad dovrebbe essere uniforme senza gocciolare.

Quando applichi il pad al tuo progetto di lavorazione del legno, potresti aver bisogno di un po ‘di lubrificante. L’olio minerale funziona alla grande, in quanto non influenzerà il colore o la finitura finale. Se il tuo movimento di imbottitura sembra un po ‘”appiccicoso”, tieni una piccola ciotola con un po’ di olio minerale a portata di mano per una leggera immersione.

Con una piccola quantità di olio minerale sul cuscinetto caricato, sei pronto per iniziare ad applicare la gomma lacca al legno. Per iniziare, non posizionare il pad direttamente sul legno e iniziare a sfregare; al contrario, facilita l’inserimento e lo spegnimento del calcio per evitare macchie macchiate. Il modo migliore per descrivere il movimento è lavorare come un aereo che decolla e atterra.

Una volta che il pad è sul legno, lavorare in modelli piuttosto irregolari piuttosto che solo con la grana. Ciò garantirà una copertura completa. Come hai bisogno di più gommalacca, semplicemente spremere il pad un po ‘.

Molti falegnami amano usare una combinazione di spazzolatura e imbottitura. Applicheranno la gommalacca con un pennello e la stenderanno immediatamente con un pezzo di mussola. Usa i tratti lunghi muovendo con la grana del brodo.

Completamento della finitura gommalacca

Dopo che il primo strato di gommalacca si asciuga, carteggiare leggermente con carta vetrata a grana 400. Pulire i residui bianchi e applicare una seconda mano. Ripetere fino a quando il numero desiderato di mani è stato applicato.

Questa applicazione diretta si tradurrà in una finitura lucida. Se si preferisce una finitura lucida meno lucida, provare a lucidare il rivestimento finale con cera d’acciaio 0000 e cera in pasta (non a base di silicio). Lavorare delicatamente la cera sulla finitura fino a completa copertura. Lasciare asciugare la cera e poi asciugare e lucidare per ottenere una finitura brillante.

Pulire

I pennelli possono essere facilmente puliti dopo l’applicazione di gommalacca con alcool, in quanto ciò consente di tagliare efficacemente la gommalacca fino a quando il pennello è pulito. L’ammoniaca alcalina scioglie la gommalacca rapidamente e facilmente. Dopo che la gommalacca è completamente sparita, lavare la spazzola con sapone e acqua tiepida per mantenere morbide le setole. Asciugare le setole e conservare il pennello nel contenitore in cui è arrivato.

Riparazione delle finiture di gommalacca

Le finiture della gommalacca devono essere mantenute lontane dall’acqua, in quanto potrebbero diventare opache o persino presentare un residuo bianco quando esposte all’umidità. Se la tua gommalacca finisce di sviluppare macchie d’acqua, la riparazione è relativamente semplice. Usa alcol puro su un tappetino e rimuovi la gommalacca dall’area colpita. Quindi tampona o spazzola su una serie di mani di gomma lacca e strofina fino a che il rivestimento sia uniforme.

Se un graffio superficiale dovesse apparire attraverso la finitura, utilizzare un pennello da artista per riempire il graffio con gommalacca. Sfregare la finitura per uniformare il colore tra il graffio riparato e la finitura circostante.