• 01 di 02

    Lavorare il punto mosca

    Un punto a mosca è un punto di ricamo superficiale di base che puoi lavorare singolarmente, come riempimento sparso o in file. Puoi anche lavorarlo con alcune variazioni, rendendolo utile per cucire diversi tipi di linee con punti più puliti e meno.

    Ogni punto a mosca è composto da due punti: un punto lungo orizzontale, che diventa una V e un punto virata verticale.

    Per lavorare un punto a mosca singolo, portare l’ago in alto attraverso il tessuto (punto 1) e poi a breve distanza (punto 2), lasciando un anello sulla superficie del tessuto.

    Solleva nuovamente l’ago attraverso il tessuto, appena sopra il centro del ciclo appena creato (punto 3).

    Mentre porti l’ago verso l’alto attraverso l’occhiello, tira il filo fino a quando l’anello diventa teso, formando un V. Fai attenzione a non tirarlo troppo stretto, altrimenti tirerà anche il tessuto.

    Inserire l’ago nel tessuto sul lato opposto del passante (punto 4), fissandolo in posizione.

    Il diagramma mostra che questo punto ha funzionato usando il metodo di cucitura, ma anche il metodo di pugnalatura funziona bene.

    Aggiornato da Mollie Johanson

    Continua su 2 di 2 in basso.

  • 02 di 02

    Variazioni e suggerimenti per Fly Stitch

    La versione standard del punto a volo crea una forma a V, sebbene il grado dell’angolo sul punto possa cambiare modificando la spaziatura.

    Un punto mosca di base di solito posiziona il punto direttamente al centro tra il lato aperto del punto, ma puoi essere un po ‘più flessibile con quello, se necessario. Ad esempio, puoi far passare l’ago attraverso il tessuto e l’occhiello del filo da ricamo a destra o a sinistra del primo punto. Tirare l’anello teso e finire il punto di virata per creare una V molto più acuta e inclinata.

    Piuttosto che un piccolo punto di virata, puoi usare un punto di virata molto più lungo per dare alla mosca un po ‘di coda. L’esempio centrale sopra ha un punto virata da 1/8 di pollice, ma puoi anche allungarlo in modo che sia uguale in lunghezza alle “braccia” che si estendono sopra di esso. Questo forma più di una Y.

    Per un aspetto più morbido, è possibile creare una forma arrotondata. Questo a volte viene chiamato punto di capesante ed è solo una variazione sul punto mosca. Invece di tirare il filo del filo stretto, lasciarlo riposare sulla superficie del tessuto e mordere, formando una curva.

    Puoi anche formare questo punto in due colori. Infila due aghi con diversi colori di filo da ricamo e usa uno per cucire il punto ad asola orizzontale e l’altro per il punto di affrancatura verticale. 

    Suggerimenti per l’uso

    Il punto a mosca può essere utile per ricamare forme e angoli minuscoli perché puoi tirarlo in un punto che altri punti non creano sempre in modo pulito. Spesso questo significa usare anche meno punti.

    Questo punto è adatto per realizzare pellicce o piume su animali o texture su abeti. Una volta arrotondato, è anche perfetto per cucire piccoli sorrisi o occhi espressivi.

    Una linea di punti a fianco affiancati crea un bordo eccellente. È possibile utilizzare la versione standard per creare un zig zag o la versione arrotondata per creare un bordo smerlato. Prova a combinare la versione arrotondata con punti diritti per creare un classico bordo del francobollo.

    Prova a usare questo punto come riempimento sparpagliandolo da solo o con altri punti. 

    Più usi il punto a mosca, più troverai nuovi e utili modi per realizzare questa parte del tuo ricamo.