Se hai utilizzato le fotocamere digitali per un po ‘, sei abituato a vedere un sacco di rumore, molti dei punti colorati spesso sparsi nell’immagine. Problemi analoghi affliggono le macchine da presa quando usano film ad alta velocità. Quando il rumore è sul film vero e proprio, si chiama grain.

Che cosa causa rumore?

Il rumore è causato dal sensore digitale che tenta di registrare piccole quantità di luce. Fondamentalmente, la fotocamera sta cercando di registrare ciò che è troppo buio per registrare chiaramente e, di conseguenza, i segnali elettrici vaganti finiscono nell’immagine finita come macchie o rumore. Quanto più veloce è l’ISO impostato sulla tua fotocamera digitale, tanto più il rumore aumenta man mano che segnali elettrici sempre più piccoli.

Perché una videocamera ha più rumore di un’altra?

Le fotocamere digitali convertono la luce in elettricità e quindi l’elettricità viene convertita in pixel. Ogni produttore di fotocamere utilizza chip e software di sensori diversi per gestire queste conversioni. In quanto tale, alcune fotocamere sono migliori per ridurre il rumore di altre. Oltre al software, le dimensioni del sensore stesso e il numero di pixel su quel sensore possono influire sulla quantità di rumore e sulla grandezza delle macchie quando si verificano disturbi.

Come posso ridurre il rumore?

La fotografia è una forma d’arte che è stata spesso di compromesso. Se hai bisogno di più luce, devi aprire l’apertura o rallentare l’otturatore. Ma questo può introdurre effetti indesiderati. Fortunatamente le fotocamere più moderne sono abbastanza buone per ridurre il rumore. Gli smartphone, tuttavia, non sono stati catturati (hanno sensori più piccoli) e sono più suscettibili al rumore.

Il modo migliore per ridurre il rumore in ogni telecamera è ridurre l’ISO (ovvero l’impostazione della sensibilità del sensore di registrazione della videocamera) e aggiungere più luce alla foto. Non è sempre possibile, naturalmente, ed è per questo che l’industria sta lavorando per creare sensori migliori. Se stai cercando una ISO specifica, prova a scattare con ISO 800. Un’altra idea è quella di evitare immagini a lunga esposizione. Più a lungo il sensore registra le migliori possibilità di introdurre rumore sull’immagine.

Se hai esperienza con il software di fotoritocco, puoi ridurne l’aspetto effettivo sovraesporre leggermente la tua immagine e correggerla in fase di post-elaborazione. Se si sottoespone si rallegra il rumore mentre si schiarisce l’immagine in fase di post-elaborazione.