Esistono pochi strumenti per la lavorazione del legno più versatili rispetto al piano del blocco. Questo strumento può essere utilizzato per modellare, appiattire, curvare, pulire, quadrare o persino aggiungere smussi a un pezzo di stock. Ad esempio, se dopo aver assemblato alcune code di rondine si scopre che i birilli sono un po ‘orgogliosi, puoi facilmente radere il materiale in eccesso con un piano di blocco, risparmiando molto tempo di levigatura.

Un altro semplice utilizzo per un piano di blocco è l’aggiunta di piccoli smussi per facilitare un bordo. Guidando semplicemente la base del piano del blocco costantemente lungo il bordo di una tavola con un angolo di 45 gradi, è possibile aggiungere uno smusso facile e veloce.

Prima di iniziare

La chiave per utilizzare correttamente un piano di blocco è avere un ferro affilato, uniformemente levigato (la lama del piano del blocco). Come con qualsiasi utensile da taglio, se la lama non è affilata, l’utensile non funzionerà quasi altrettanto bene e non sarà così sicuro da usare.

Il modo più semplice per affilare un ferro del blocco è su una pietra per affilare. Lubrificare la pietra con una goccia o due di olio e, tenendo la smussatura del ferro piatta contro la pietra e poi sollevando leggermente il tallone, levigare il bordo in modo uniforme fino a formare una bava. Quindi rovesciare il ferro e strofinarlo contro la pietra per rimuovere la sbavatura.

Regolazione della profondità

La profondità di taglio del piano del blocco può essere regolata allentando la vite (che mantiene il gruppo del piano in posizione) e quindi ruotando la vite di regolazione della profondità sulla rana. Dopo aver raggiunto la profondità appropriata (guardando per vedere fino a che punto il bordo del ferro si estende sotto la base del piano), regolare l’angolo del ferro contro la base in modo che sia quadrato e stringere la vite.

È necessario impostare la profondità di taglio tra circa 1/16 “per un taglio rapido e generico fino a circa 1/64” per un lavoro di ritocco fine.

Come tenerlo

Per la maggior parte dei falegnami, un piano di blocco può essere tenuto in una mano, con il palmo sull’estremità posteriore del cappuccio e l’indice sulla parte anteriore dell’aereo. Tuttavia, a volte potresti voler mantenere la tua mano dominante sul retro e fuori mano sul fronte dell’aereo.

Per utilizzare l’aereo, spingere l’aereo in avanti lungo il bordo del legno, mantenendo la base del piano coerente lungo il percorso. Per evitare l’inarcamento, iniziare il taglio esercitando un po ‘più di pressione sul tallone dell’aereo e terminare il taglio con un po’ più di pressione sul naso. Ciò contribuirà a mantenere il taglio piatto lungo l’intero percorso.

Taglio fine grano

I piani di blocco sono ottimi per il taglio della grana fine. Tuttavia, è molto facile strappare il bordo posteriore della grana alla fine del taglio, poiché la lama tende a prendere e strapparsi mentre ti avvicini alla fine del movimento.

Ci sono due modi per combattere questo problema. Il primo sarebbe quello di planare dal bordo della tavola verso il centro, quindi girare la tavola e usare lo stesso movimento nella direzione opposta. In questo modo, non ti avvicini mai al bordo estremo della grana fine ed eviti questo potenziale problema.

L’altro approccio è quello di bloccare una tavola sacrificale sul bordo opposto, che manterrà la grana fine del pezzo in lavorazione e qualsiasi lacerazione si verificherà sul pezzo sacrificale.