Miniaturisti e modellisti usano spesso resine epossidiche per simulare l’acqua e altri liquidi. La resina viene versata e una volta indurita, il materiale diventa duro, brillante e resistente, creando alcuni effetti puliti nella scena.

È probabile che ti sia meravigliato delle creazioni in resina in una varietà di piccole scene. Nelle miniature delle case delle bambole, ad esempio, le resine sono comunemente usate per fare bevande, salse lucide sul cibo, uova crude, zuppe o liquidi versati e sciolti. Le resine epossidiche vengono anche utilizzate in scene ferroviarie e in scala per creare bellissimi effetti d’acqua. Sono relativamente facili da usare se si comprendono i limiti del materiale e si sa come gestirlo in sicurezza.

Quali sono le resine epossidiche?

Le resine epossidiche sono rivestimenti in due parti ad alta brillantezza che vengono comunemente venduti in negozi di artigianato e negozi che vendono plastica o finiture in legno e barca. Il suo scopo principale è quello di creare una finitura duratura, lucida e brillante. La resina viene fornita con un kit a due bottiglie; una bottiglia contiene la resina e l’altra un indurente. Quando si mescolano quantità uguali di resina e indurente, il composto si riscalda, quindi si gelifica prima di indurire completamente.

Coloranti, colori e riempitivi possono essere aggiunti alla miscela per simulare colori e trame. Dovresti usare solo tinture progettate specificamente per l’uso con resine epossidiche. Altri agenti coloranti possono reagire con la resina e distruggere le sue normali proprietà.

Gestione sicura

Le resine epossidiche bicomponenti devono essere utilizzate solo in un’area ben ventilata. Anche se i fumi sono significativamente più leggeri di molti altri prodotti chimici utilizzati per simulare i liquidi, si dovrebbe comunque evitare di inalare i fumi.

Assicurati di leggere le istruzioni fornite con una resina particolare per assicurarti di maneggiarla in modo sicuro. Quando si lavora con la resina, indossare guanti e occhiali per proteggere gli occhi da spruzzi accidentali. Prima che la resina abbia il tempo di regolarsi, è possibile utilizzare alcol denaturato (o un altro alcol) per pulire eventuali versamenti o rimuovere la resina liquida dagli strumenti.

Leggi anche  Impara semplici tecniche di floccaggio per figure 3D e animali

Questo non è un prodotto che dovrebbe essere usato dai bambini. Tenere le bottiglie fuori dalla portata dei bambini e degli animali domestici in ogni momento.

Miscelazione di resine epossidiche per una cura solida

I due componenti di una resina epossidica devono essere mescolati accuratamente in contenitori monouso che non reagiscano con i materiali. I piccoli bicchieri di plastica flessibili con misurazioni chiaramente marcate funzionano bene per le applicazioni in miniatura.

È necessario misurare attentamente la resina e l’indurente, assicurandoti di usarne una quantità uguale. Più sei preciso, meglio si curerà in un solido solido.

  1. Versare una quantità di un componente in un contenitore di plastica monouso, quindi versare il secondo composto in un contenitore separato. Confronta i due per assicurarti che gli importi siano uguali.
  2. Versare il contenuto del primo contenitore nel secondo.
  3. Utilizzare un bastoncino dritto, come un bastoncino, per mescolare accuratamente l’induritore e la resina senza mescolare in aria, se possibile.
  4. Quando i composti sono accuratamente miscelati in quel contenitore, versare la miscela nel contenitore usato per misurare il primo composto. Assicurarsi che l’eventuale eccesso rimasto nel primo contenitore sia miscelato nella miscela finale.

Miscelando la resina e l’indurente si creano bolle. Se espiri sopra la miscela, le bolle scoppieranno a causa dell’anidride carbonica nel tuo respiro. Se si riempiono piccole bottiglie, pentole, bicchieri o brocche, lasciare riposare l’epossidico per diversi minuti prima di versare il gas nel contenitore finale.

Condizioni di lavoro

La maggior parte delle marche di resine epossidiche fornisce circa 30 minuti di tempo di lavoro prima che inizi a gelificare. Il tempo di lavoro varia in base alle condizioni di temperatura della propria area di lavoro.

  • La maggior parte delle resine indurisce in circa 8 ore a 70 F. Non lavorare con la resina a basse temperature o potrebbe diventare torbida.
  • L’uso di resine epossidiche in un ambiente umido (con un’umidità superiore al 50%) probabilmente causerà un appannamento.
  • Una volta aperta la bottiglia, i componenti epossidici non miscelati hanno generalmente una durata di conservazione di almeno un anno se conservati in contenitori ermeticamente chiusi.
  • Gli oggetti realizzati con resina epossidica si ingialliscono se esposti alla luce solare.
Leggi anche  Realizza una vetrina per pasticceria in scala Dollhouse

Versare negli strati

Le resine epossidiche non funzionano bene per contenitori profondi o applicazioni spesse. Solo 1 / 8- a 1/4 di pollice di materiale dovrebbe essere utilizzato in un singolo getto. Puoi, tuttavia, versarlo a strati per creare l’illusione di acque più profonde. Quando si utilizza una serie di versi, è necessario attendere che il livello precedente si polimerizzi prima di aggiungere il successivo.

Finisci i bordi

La resina epossidica si assesta in una forma piatta che si allontana leggermente dai bordi dei contenitori. Se lo usi per acqua naturale, applica un bordo finale all’acqua per eliminare il bordo duro lasciato dalla resina che si allontana verso il centro del getto.

Pianificare in anticipo per gli elementi

Pianifica attentamente il tuo lavoro. Potrebbe essere necessario sigillare un’area prima di versare la resina e aggiungere dettagli in ogni strato. Ad esempio, ti consigliamo di aggiungere pesce tra gli strati di resina quando costruisci un flusso realistico. In composizioni complesse, come fette di frutta posizionate in una ciotola o in un barattolo, dovrai anche essere strategico quando aggiungere l’elemento e quando versare la resina.

Let It Gel Up

Se si desidera simulare la fusione di gelatine, gelati o bevande versate, lasciare che la resina epossidica inizi a gelificare prima di versarla. Questo produrrà uno strato più spesso rispetto a quando viene versato subito dopo la miscelazione.

Crea pozzanghere

Per un effetto bagnato o un effetto pozzanghera, versare la resina su una superficie di plastica flessibile in modo da poter rimuovere la plastica e rimuovere la pozzanghera. Quindi, posiziona la pozza sul pavimento della scena senza incollare la resina sul pavimento.

Leggi anche  Facile da fare libri di casa delle bambole

Suggerimenti

  • Le resine epossidiche non si liberano facilmente dalle muffe. Non usarli per creare gelatine da casa delle bambole o altri oggetti che devono essere estratti da uno stampo.
  • Altri prodotti, come la colla vinilica e il gel acrilico per catrame, sono migliori per gli effetti dell’acqua corrente. Tuttavia, la maggior parte può essere combinata con resina epossidica indurita.
  • Quando si riempie un contenitore con una piccola apertura, riempirlo con resina mista goccia a goccia da uno spillo o uno stuzzicadenti. È inoltre possibile utilizzare un contagocce usa e getta o una siringa.
  • Alcuni pezzi di plastica possono dissolversi in resine epossidiche. Verificare che i supporti e i colori non siano interessati dalla resina prima di lavorare con il progetto finale.
  • Verificare che tutto ciò che si desidera che la resina si imposti non emetta bolle d’aria che si manifestano nella resina dell’insieme.